Close-up female face with a big wrinkles on her forehead - isolated on white

Botox, tutto quello che c’è da sapere per eliminare le rughe

Prima di parlare di botulino e delle metodologie di applicazione è bene chiarire subito un concetto fondamentale: per questo tipo di trattamenti affidatevi esclusivamente a un medico, evitate di affidarvi al primo che passa e vi promette di ritrovare la giovinezza perduta, perché ne va della vostra salute. Seconda cosa importante è la naturalità dell’effetto, se volete diminuire i segni dell’età sul vostro viso, nella zona tra le sopracciglia, sulla fronte o sul contorno occhi, è fondamentale che il risultato finale sia il più naturale possibile. Non sarete più belle/i se il vostro viso risulterà immobile e rigido, è necessario quindi non esagerare: il trattamento di botox riuscito è quello eseguito in quantità moderate. Ricordate anche che gli effetti del botulino non sono eterni ed è inutile pensare che, se la quantità iniettata è maggiore, il risultato durerà più a lungo. Il trattamento andrà dunque ripetuto dopo alcuni mesi, sempre su consiglio del vostro medico.

Cos’è il Botox

Il botox, altrimenti detto botulino o tossina botulinica, è una proteina di origine batterica che dal 2002 è legalmente riconosciuta come sostanza utilizzabile per trattamenti di medicina estetica, utili a migliorare temporaneamente gli inestetismi dovuti alle rughe di espressione.

A cosa serve il Botox?

Prima di un qualunque trattamento di medicina estetica il vostro medico vi visiterà e tenendo conto delle vostre esigenze vi consiglierà come procedere sugli inestetismi che volete eliminare. Botox e Filler sono entrambe sostanze utilizzate per ridurre i segni dell’età, ma sono prodotti diversi con effetti diversi: se il Filler serve a riempire i solchi causati dalle rughe, il botox agisce sui muscoli rilassando quelle parti del viso che maggiormente subiscono contratture e con il passare del tempo sono soggette a rughe.

I trattamenti a base di Botox sono dolorosi?

Le iniezioni di botox vengono eseguite nel tessuto sottocutaneo con delle siringhe dagli aghi molto sottili come quelle utilizzate per l’insulina, quindi di norma il trattamento non provoca dolori durante l’esecuzione; è possibile avvertire un leggero pizzicore nel momento in cui il farmaco viene iniettato, ma niente di così insopportabile. Dopo il trattamento possono insorgere arrossamenti e infiammazioni nella zona trattata, ma sarà sempre il medico a seguire questa fase eventuale.

Quanto dura un trattamento?

Solitamente una seduta di trattamento può durare una ventina di minuti, le iniezioni verranno eseguite una dietro l’altra a breve distanza di tempo e senza bisogno di anestesia.

Alcuni accorgimenti importanti

Come abbiamo già detto, il trattamento con il botox deve essere eseguito da un medico, l’unica figura professionale in grado di garantirvi non solo la migliore riuscita dello stesso, ma più in generale la totale sicurezza per la vostra salute. È opportuno comunque che vi assicuriate che la confezione del farmaco che vi verrà iniettato venga aperta davanti ai vostri occhi, sarà bene che controlliate la scadenza e che il botox corrisponda al sierotipo A (BTX-A), l’unico riconosciuto come farmaco botulinico utilizzabile in medicina estetica.

Per maggiori informazioni e costi puoi chiamarci direttamente a questo numero 080 5537823 oppure inviaci una mail segreteria@pugliasalute.it